Cari Segusini, la Santa Pasqua che oggi festeggiamo la ricorderemo per sempre come un momento che ha cambiato tutte le nostre certezze e ha messo di fronte l’intera umanità alla fragilità di un sistema che credevamo invincibile.

Oggi tutti siamo impegnati a combattere un nemico invisibile e per questo ancora più temuto.

Un nemico che colpisce non solo il fisico, la nostra salute, ma ci colpisce allontanandoci nelle relazioni, dividendoci dagli affetti più cari.

Siamo un popolo che nelle difficoltà si e’ sempre trovato più unito, oggi dobbiamo esserlo con ancora più forza e determinazione anche se rimanendo a distanza.

Distanza solo fisica perché non siamo mai stati così vicini con cittadini che chiedono cosa fare per offrire aiuto, altri che cuciono mascherine, volontari e associazioni che si recano a domicilio di persone in difficoltà, generose offerte che permettono agli operatori sanitari di lavorare meglio e alle persone colpite dalla malattia di avere più chances di guarigione.

Una straordinaria gara di solidarietà che riempie di orgoglio e commozione me e tutta la squadra che amministra la Città di Susa.

Mai così uniti cittadini e Istituzioni, maggioranza e opposizione davvero con l’obiettivo comune di affrontare con tutte le energie questo momento così difficile.

Sappiamo bene che all’emergenza sanitaria seguirà quella sociale ed economica e continueremo ad affrontarle insieme.

In questa Santa Pasqua un po’ sospesa, rivolgo un pensiero a medici, infermieri e operatori sanitari impegnati nella cura delle persone colpite dal virus.

Non eroi ma professionisti con straordinarie doti di competenza e umanità.

Tra questi un saluto speciale a mia moglie Silvia, oggi in turno con altri colleghi nel reparto COVID, ma sempre vicina per sostenere e incoraggiare le mie scelte.

Un pensiero ai miei colleghi amministratori con i quali credevamo di misurarci con altre sfide e prospettive per la nostra Città e che stanno dimostrando sempre più di essere una grande squadra.

Un pensiero a tutte le Forze di Polizia impegnate oggi come tutti gli altri giorni per tutelare la nostra sicurezza.

Un pensiero a tutti coloro che lavorano in questi giorni per garantire i servizi essenziali.

Un pensiero ai tanti volontari impegnati anche oggi che ci fanno sognare un mondo migliore.

Un pensiero a tutti noi che trascorreremo queste giornate distanti fisicamente dai nostri cari ma provando un calore nuovo sentendoli per gli Auguri o per un saluto.

Con forza e coraggio, responsabilità e senso del dovere supereremo anche questo periodo di difficoltà, impegnandoci a fondo per non lasciare nessuno indietro.

Auguro a tutti di trascorrere con serenità la Santa Pasqua vicini alle persone care.

Il Vostro Sindaco
Piero Genovese