Cari Concittadini,
celebriamo oggi la ricorrenza della Giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale, nonché il 102esimo anniversario della fine della prima guerra mondiale.
Quest’anno, a seguito delle disposizioni per l’emergenza COVID 19, sono state sospese la maggior parte delle manifestazioni civili, religiose e militari nel Nostro Paese e l’odierna commemorazione, pertanto, non è avvenuta come di consueto con il coinvolgimento dei militari in servizio, delle associazioni d’arma, dei cittadini e degli studenti chiamati a deporre dei fiori vicino alle lapidi dei caduti nel Giardino delle Rimembranze.
Abbiamo onorato la loro memoria deponendo una corona di alloro davanti al monumento ai caduti in Piazza della Repubblica ed è stato reso omaggio al tricolore simbolo dell’unità nazionale alla sola presenza del Sindaco e del Comando della Polizia Municipale.
Le ferree regole imposte dall’ultimo DPCM e le precise disposizioni della Prefettura non consentono infatti la partecipazione al pubblico e alle rappresentanze delle forze armate come da tradizione.
L’emergenza mondiale che stiamo vivendo richiede un nuovo sforzo collettivo da parte di tutti noi: istituzioni, servizi sanitari, cittadini, forze armate e volontariato sapranno mostrarsi ancora uniti per superare questa nuova grande prova che comprende aspetti drammatici legati alla diffusione della malattia e preoccupazioni altrettanto importanti per le sue conseguenze economiche e sociali.
Non è il momento delle inutili polemiche, delle divisioni: è il momento di mostrare fiducia nelle istituzioni, senso di responsabilità personale e collettiva, solidarietà nei confronti di chi rischia di essere travolto dagli effetti di questa crisi.
Uniti abbiamo saputo riconquistare la libertà e la democrazia, ancora uniti sapremo tornare a stare vicini ai nostri affetti, riprendere le nostre abitudini nuovamente senza lasciare nessuno indietro.
Nel giorno della loro festa rivolgo un pensiero alle Forze Armate che anche in questa nuova emergenza stanno dimostrando straordinarie capacità organizzative e grande professionalità nell’allestimento di strutture di supporto nell’emergenza sanitaria.
Un profondo ringraziamento a tutti gli operatori sanitari, agli amministratori comunali, ai rappresentanti delle istituzioni e ai volontari a vario titolo coinvolti nella gestione delle fasi di una pandemia senza precedenti nella storia della nostra Repubblica.
Uniti riusciremo ad affrontarla e superarla scoprendoci giorno dopo giorno più vicini e coesi, con l’orgoglio di aver rappresentato al meglio i valori del nostro tricolore!
Viva l’Italia! Viva gli Italiani!

Il vostro Sindaco
Piero Genovese